La storia

Ho accettato di presiedere la Delegazione Territoriale A.P.I.CI Piana di Lucca SERVIZIO PUNTO HANDY dopo che Francesca è venuta a mancare, avendo lei dedicato parte della sua vita ad occuparsi dei problemi della disabilità  e dell’handicap e di chi vive un disagio più in generale, perché questo suo lavoro non venisse vanificato. Il PUNTO HANDY, proprio grazie alla dedizione e all’impegno che Francesca  ha profuso in questi anni, ha continuato a crescere sul territorio della piana di Lucca realizzando progetti e azioni di solidarietà sociale.

Riprendendo dalle  parole che spesso diceva Francesca, in una realtà come la nostra è necessario ampliare e approfondire le conoscenze attraverso una pluralità di sistemi informativi che diano avvio a una “ programmazione sociale “basata sull’individuazione di “percorsi di vita” finalizzati al superamento dello stato di disagio sociale. Proprio da questo presupposto, l’informazione diventa la variabile chiave, l’azione prioritaria di Marketing di questo nuovo sistema di welfare.

L’associazionismo gioca un ruolo importante, per non dire fondamentale e il compito di tutto il terzo settore dovrà essere ancora più impegnativo e rilevante.

Il punto Handy  con la sua presenza capillare sul territorio lucchese e nei comuni limitrofi e i suoi numerosi servizi creati per rispondere  alle esigenze di disabili e anziani e di chi vive un disagio sociale più in generale, vuole, in collaborazione con le istituzioni territoriali,  dare risposte aumentando anche la quantità e qualità delle informazioni in modo da disporre di una risorsa che possa migliorare sensibilmente la qualità della vita.

La comunicazione sociale è chiamata a sensibilizzare sui principi di etica sociale, come la solidarietà, la sussidiarietà, la giustizia, l’equità e l’affidabilità nell’uso delle risorse territoriali, e il nostro obbiettivo è quello di favorire l’informazione e comunicazione favorendo azioni concertate tra diversi soggetti pubblici e privati, creando le pari opportunità tra cittadini come condizione essenziale per lo sviluppo complessivo della società che non può e non deve sprecare la ricchezza che ogni persona umana possiede e che può esprimere solo se vi è un ambiente favorevole alla sua espressione.

                                                   La presidente

                                                   Cacini Fedora

immag foto15 fedora.jpg